Dieta casalinga per gatti: preparazione

Gatto

Pesate il gatto per 2 giorni consecutivi alla stessa ora per stabilire il peso di partenza. Successivamente, pesate il gatto 1 volta alla settimana annotando i valori, per poter assestare i dosaggi definitivi

 

Preparazione della razione

A cottura quasi completata del riso (se previsto), andrà aggiunta la nostra fonte di proteine, carne o pesce. Cuocete la carne per 10 minuti a 75°, senza arrivare al punto di ebollizione, in modo da sterilizzarla senza alterarne le proprietà nutritive. Meglio ancora sarebbe cuocere la carne ed il pesce a parte, per evitare la formazione di complessi fra gli zuccheri presenti nel riso e le proteine, che diminuiscono la disponibilità di entrambi. Prima di servire il pasto si addizionerà al composto la quantità corretta di un integratore polivitaminico/minerale completo per felini come ad esempio il  “Felini Complete”, “VMP”  o simili. L’olio di mais e quello di pesce vanno aggiunti a crudo prima di servire il piatto.

Variazioni

Cosa corretta sarebbe, di volta in volta, riformulare la razione in funzione delle materie prime scelte ma, in linea di massima, possiamo dire che le carni sono sostituibili fra loro in pari quantità, che il pesce può sostituire anch’esso la carne  in proporzioni quasi uguali, che un uovo sostituisce circa 50 gr di carne ma contiene più grassi, che perciò andranno un po’ ridotti, che i formaggi possono essere usati nella formulazione della dieta ma che contengono spesso un alto tenore in grassi che va considerato.

Frequenza di somministrazione

La razione quotidiana andrebbe frazionata in 3-4 pasti.

Importante: il gatto deve alimentarsi sempre. Se smette di mangiare desistete. Ne va della sua vita. Pochi giorni di digiuno comportano infatti danni epatici spesso letali.